Ricerca qui i tuoi cataloghi
CATALOGHI PRESENTI 26
CATALOGHI SFOGLIATI 37303
I DIAMANTI NERI DELLA EFFEBI





EFFEBI - Sovrapposto Black Diamond calibro 28 e .410 Sporting caccia Hunting

In principio fu Black Diamond cal. 12. L'epoca oltre sei lustri fa, quando il Dott. Franco Beretta decise di proporre al mercato quello che è stato un apprezzatissimo sovrapposto dalla carcassa completamente nera, che acquisì inevitabilmente il nome di Black Diamond (Diamante Nero). Ad oltre 30 anni di distanza EFFEBI, oggi guidata da
Fabio Beretta, dinamico figlio del fondatore, ci riprova con altri calibri, quelli piccoli oggi particolarmente apprezzati, un 28 ed un .410.

Anzi per la verità l'azienda si è fatta in quattro realizzando nei suddetti calibri due versioni caccia e due versioni Sporting. Quattro configurazioni d'arma, prodotte esclusivamente in Italia a suggello di quel made in Italy che in passato era concetto automatico per le armi a marchio italiano ed oggi invece, nell'era della globalizzazione totale, deve essere richiamato con forza. Fucili bresciani quindi, terra ove le menti che pensano l'arma e le maestranze che le realizzano continuano e continueranno ad essere tra le più qualificate del comparto produttivo armiero internazionale. Le due versioni del Black Diamond sono state presentate ad IWA 2013 in anteprima mondiale  e riproposte poi a Caccia, Pesca & Natura di Longarone e a Caccia Village 2013 per il piacere di cacciatori e tiratori italiani.

 

L'ARMA, ANZI LE ARMI

Fabio Beretta ci ha accolto in azienda e ci ha fatto accomodare nella camera blindata di custodia delle armi, ove facevano bella mostra sul tavolo centrale un .410 versione caccia ed un 28 versione Sporting. Ad una prima vista
e senza ancora toccarli con le mani rigorosamente in tasca, c'è una cosa che ti colpisce. Il colore completamente nero lucido della bascula e di tutte le parti metalliche che ben si intona con il marrone venato dei legni. È una visione non troppo frequente, dato che la maggior parte delle armi che lo staff di cacciaearmi.it acquisisce per le prove ha color argentato ed è spesso dotata di più o meno elaborate incisioni. Ma è anche una visione che soddisfa l'esteta e che sin da subito regala al fucile quel senso di snellezza e di eleganza, e non puoi non apprezzarla. Sì, perché l'estetica, ormai è assodato, è fattore imprescindibile degli elementi di scelta dell'appassionato italiano che ,se acquista un fucile di produzione nazionale, la bellezza non la ricerca, la esige.




La bascula di questo sovrapposto EFFEBI è dedicata sul calibro 28 e costruita in acciaio 18NiCrMo5 da forgiato; è cementata e brunita in un nero lucido molto elegante; lateralmente sono presenti delle nappette di rinforzo di disegno curvilineo che oltre, a svolgere un supporto di contrasto alle elevate pressioni dei piccoli calibri, forniscono all'insieme un senso di morbida raffinatezza visiva ulteriormente accentuata dai due rilievi circolari di incernieramento del gruppo canne. Liberata la bascula dal calcio, è stato possibile visionare il meccanismo di scatto che è dotato di due robuste molle elicoidali, incernierate nella parte posteriore, che attivano direttamente il meccanismo di scatto. Sulla parte dorsale della bascula che con la sua coda si inserisce nel calcio, è collocata la chiave di apertura di corretta dimensione e dall'ottima efficacia. Subito dietro è alloggiata la leva di sicura attivabile
con scatto avanti e indietro e che ingloba il selettore dei cani dotato di movimento destra-sinistra. Questa è facilmente attivabile col movimento del pollice anche ad arma impugnata ed in mira.
 



Grilletto e guardia di protezione, anch'essi rigorosamente in nero lucido uniforme, hanno dimensioni ottimali e spiccata ergonomia anche per chi è dotato di dita generose. Lo scatto del grilletto è dolce ed il ritorno in posizione dello stesso elastico e morbido. La parte inferiore della nappetta di destra porta inciso il nome Black Diamond, inciso al laser in un bel carattere corsivo che eleva ancor di più l'eleganza generale dell'arma. Il petto di bascula riporta il logo del produttore con la classica dicitura EFFEBI. La parte interna della bascula riporta sulla base e sui lati i rilievi di incernieramento del gruppo canne e del meccanismo tipico dell'arma basculante.
 
La chiusura del sovrapposto è di tipo classico con tassello ventrale che agisce da blocco sui ramponi, sistema di consolidata efficacia e in grado di mantenere contenute le dimensioni generali della bascula.
 


Le canne sono ad innesto su monoblocco nel quale sono alloggiati i due estrattori automatici e sulla superiore lateralmente campeggia un significativo  “EFFEBI MADE IN ITALY”.

Sono realizzate in acciaio 35CrMo4 cromate ed ottimamente brunite. La canna superiore è sormontata da una bindella larga 8 mm nella versione Sporting e 6 mm nella versione caccia che inizia col primo ponticello a circa 80 mm dalla camera di scoppio. I ponticelli con vuoti di circa 70 mm si raccordano elegantemente con un nuovo pieno a circa 70 mm dal vivo di volata.
 


 

Varie le lunghezze di canna: 760 mm nella versione Sporting e a scelta 670 o 710 mm nella versione caccia. Le canne sono unite lateralmente nella versione caccia con due bindelle piene e nella versione Sporting con bindelle ventilate per la effettiva maggiore necessità di raffreddamento di un'arma che lavora in pedana. Nella versione caccia il mirino è il classico sferico di ottone avvitato alla bindella. Nella versione Sporting ha struttura lineare cilindrica ad alta visibilità che contribuisce in maniera significativa alla presa in mira dei piattelli.

Le canne sia dello Sporting che della versione caccia sono dotate di 5 strozzatori intercambiabili e relativa chiave.

 

I LEGNI

L'asta in noce a profilo tondo si sgancia dal fucile con azione a pompa agendo su un sobrio pulsante posizionato sulla parte terminale subito sotto la canna inferiore. L'asta tonda garantisce una ergonomica presa anche grazie alla abbondante zigrinatura che dai lati scende sino a tutta la parte inferiore, interrotta solamente nella sua parte centrale da elegante disegno a rombo, ininfluente agli effetti della presa della mano. Al contrario dell'asta, univoca per le due versioni, il calcio anche visivamente ci rappresenta le differenze tra le discipline di caccia e Sporting. Nei modelli caccia visionati il calcio appare come una interessante ed elegante sintesi di scuola belga ed inglese, tanto
ricercati nelle armi moderne.
 


 

Subito dopo la bascula due cunei curvilinei piatti descrivono l'inizio della pistola del calcio a base tonda secondo il dettame belga. La parte superiore del calcio presenta una curva di raccordo al becco del nasello non troppo accentuata, che ben si unisce al polpastrello del pollice garantendo una salda presa. La zigrinatura, che inizia con un'ampia V subito dopo i cunei piatti, interessa completamente tutta la pistola. Sul calcio è applicato un calciolo in noce, zigrinato nella spaziatura tra le sedi di alloggiamento delle viti di serraggio al calcio, moderatamente concavo e di chiara ed elegante ispirazione britannica.
 


 

Nella versione Sporting il calcio è più generoso nelle dimensioni e dotato di pistola più importante, con raggio di curvatura più accentuato della versione caccia e base quasi piatta. Il calciolo in gomma piena è ideale anche per le lunghe sessioni di tiro ed in grado di assorbire molta energia del rinculo che in questi calibri non è mai invasivo. Il vantaggio in entrambe le versioni è destro, ma è disponibile all'ordine la possibilità di ottenere montato un calcio con vantaggio sinistro per tiratori mancini. Per entrambe le versioni tutte le parti in legno sono finite ad olio.

 

INTERCAMBIABILITA'

EFFEBI, nella sua continua ricerca di innovazione e versatilità a beneficio del consumatore finale, ha realizzato un fucile all'insegna della intercambiabilità delle canne. La bascula dedicata del 28 è in grado di accogliere anche il gruppo canne del .410, fattore che consente a cacciatori e tiratori di dotarsi, se lo desiderano, di due fucili in uno sostituendo le canne, acquistabili separatamente.



 

Il peso in entrambi i calibri del sovrapposto Black Diamond si attesta sui 2,5 kg nella versione caccia e sui 2,7 kg nella versione Sporting.

 

LA PROVA DI TIRO

Il tiro a volo ove cacciaearmi.it ha potuto testare le qualità del Black Diamond è stato il TAV Bettolino di Brescia e la prova è avvenuta in una piovosa e rigida giornata di fine maggio. Alla prova di tiro, il nostro staff è stato affiancato
da Maurizio Bertolassi, amico e collega di Fabio Beretta a testimonianza che le amicizie possono superare anche le “rivalità commerciali”, divenendo anche momento di costruttiva crescita professionale per i produttori. Al Bettolino
abbiamo testato il calibro 28 in configurazione Sporting che subito si è distinto per la facilità di imbracciata agevolata dalle forme e dal peso dell'arma che si attesta sui 2,7 Kg. L'eccellente bilanciamento del fucile, già empiricamente verificato in sede anche sul .410, ha permesso l'esplosione corretta dei colpi senza rilevare tendenze all'impennamento o viceversa difficoltà di alzata. Le eccellenti munizioni Fiocchi F28 da 24 gr. di piombo utilizzate in prova hanno consentito di godere appieno dell'efficacia dell'arma e, dopo i primi tiri di affiatamento nei quali Maurizio Bertolassi ci ha semplicemente umiliato, abbiamo acquisito la giusta confidenza con l'arma e centrato un buon numero di bersagli.
 


 

Le sequenze di tiro non hanno affatto influito sulla spalla, perfettamente assorbite dal calciolo in gomma e dalla massa generale del sovrapposto. Le strozzature utilizzate nella prova del Black Diamond sono state di 2 stelle per la prima canna e di 1 per la seconda e con la medesima configurazione degli strozzatori sono state eseguite le prove di sparo alla placca, con 5 colpi sparati per ogni canna che hanno fornito la seguente distribuzione media sui settori.

 

 

LE NOSTRE IMPRESSIONI

EFFEBI ha fatto un gran bel lavoro, questo è certo. Colpisce in particolare la facilità nel passare dalla versione caccia alla Sporting e dal 28 al .410 senza trovare difficoltà. I Black Diamond che troverete nelle armerie o vedrete nelle fiere susciteranno in Voi, come è successo a noi, una sorta di attrazione fatale, con la sensazione data dal colore della bascula di trovarci di fronte ad un sovrapposto esclusivo. Le sensazioni di imbracciata saranno egualmente significative e coloro che potranno utilizzarlo a caccia o nel tiro a volo rimarranno soddisfatti per la scelta effettuata. Il prezzo di acquisto al pubblico è di Euro 1.912,00 per la versione caccia e Euro 2.208,00 per la versione Sporting in linea con i concorrenti e fa del Black Diamond un prodotto appetibile, anche in considerazione della possibilità di intercambiabilità delle canne, fattore non secondario nelle scelte. Le nostre impressioni sono perciò estremamente positive e non potremmo che consigliarlo vivamente agli appassionati.

La nota conclusiva l'affido ad una considerazione sul prezzo di vendita al pubblico. I tempi che non sono dei migliori per le tasche degli appassionati italiani e la scelta di EFFEBI per un Made in Italy “integrale” potevano comportare il rischio di dover proporre al mercato sovrapposti con prezzi non accessibili a tutti. Invece come da consuetudine, l'azienda di Concesio è riuscita nell'intento di produrre ed immettere sul mercato sovrapposti dotati di ottime soluzioni ed eccellenti materiali a prezzi decisamente equi.
 


 



SCARICA E STAMPA LA PROVA IN PDF

  


I VIDEO DELLA PROVA DEL BLACK DIAMOND